Versioni alternative: dimensione testo

Comune di Guardabosone

Comune di Guardabosone
Nucleo Medioevale

 

Le origini del borgo di Guardabosone risalgono all'anno 1100, come testimonia don Vittorino Barale nel suo studio sul Principato di Masserano e Marchesato di Crevacuore. Si può ipotizzare che i due cortili siti tra Via Roma e Via Stretta e quello immediatamente a sud tra Via Stretta e Via Crosetto, costituissero il nucleo primitivo di Guardabosone, che nel 1227 aveva una popolazione di sette famiglie. Il cortile, che assume una valenza di spazio e di relazione, in questo contesto diventa cortile fortificato. Terrapieni ed edifici con massicce moli murarie li chiudono su ogni lato; gli androni, due o più, permettono l'uscita in punti diversi dell'abitato. Dotati di pozzo, e forse anche di forno, potevano, in caso di assedio, fungere da entità autosufficienti e indipendenti.  

 


 I pozzi, situati in ogni quartiere, erano di uso comune ai residenti e fino al 1936, rappresentarono l'unica fonte di approvigionamento dell'acqua.